Giovanni

Galleggianti

 

SCRITTORE,

SOCIOLOGIA POLITICA,

STORICO.

 

TUTTI I MIEI LIBRI, IN ITALIANO E IN FRANCESE, SONO VENDUTI SU WWW.AMAZON.IT, SU WWW.AMANZON.FR e SU WWW.AMAZON.COM

 

LA MIA ATTIVITA' LETTERARIA FRANCESE:    WWW.GALLEGGIANTI-GIOVANNI-FR.COM

 

contatto: galleggianti945@aol.com

            I MIEI LIBRI

VOLTAIRE, IL PUGILE E IL SOTTOSCRITTO :


COME FARE PER RICONOSCERE se un libro vale la pena e il tempo di essere letto? Io ho un metodo, il mio metodo. Quando compro un libro, questo è a 99% interessante, altrimenti non avrei speso una fortuna per comprarlo. Quando però ricevo un libro in regalo, sia per leggerlo, sia per dare una mia critica, ecco come mi comporto. Apro il libro a caso in una pagina qualsiasi, la 350 per esempio, e mi metto a leggere le prime dieci pagine. Se continuo all’undicesima, il libro comincia a interessarmi ancora dieci pagine; e, alla ventunesima, comincio a divorare le pagine: si tratta di un capolavoro. Se invece, dopo avere letto le prime nove pagine, fatico à terminare la decima, chiudo il libro e lo dimentico. Il libro può essere perfetto e senza errori; però manca di salsa, di sale e pepe. Ciò detto, i grandi capolavori sono stati scoperti per caso, e spesso molti anni dopo la morte dello scrittore. Perché? Perché noi siamo abituati a leggere come ci hanno insegnato a scuola e rifiutiamo il libro che si allontana dallo stile scolastico. Un libro può essere scritto imperfettamente, ma possedere il suo stile, personale, originale e non scolastico.
VOLTAIRE DICEVA: prima di fare lo scrittore, diventate ricco. I vostri soldi copriranno i vostri errori e compreranno gli editori. 
MYKE TYSON SCRISSE ANNI FA un libro che ebbe molto successo. Io, come milioni di altri lettori, lo lessi e ne rimasi incantato. Questo libro fu infatti scritto dall’ex-campione del mondo dei Pesi Massimi che appena sapeva firmare. Nessun errore fra le 700 pagine da lui scritte. Sfido io! E’ pur vero che l’autore che le scrisse si chiamava Mike Tyson, ma aveva accanto a se una squadra di oltre cento persone del mondo editoriale. Come nei film, del regista un Tel, accompagnati alla fine da un fiume di nomi sconosciuti.
POI C’È IL POVERO DIAVOLO COME ME, e come moltissimi altri autori sconosciuti, che deve fare tutto da se: tutto, tutto e tutto. Senza soldi, senza mezzi, senza correttori e senza avvocati. Poiché certi lettori, che hanno trovato una virgola fuori posto al loro nome, sono sempre prontissimi a farti un processo perché non rischiano nulla con un povero diavolo, esaurito dalla fatica delle ricerche, dello scrivere, della pubblicazione e della diffusione. Questa gente, che eviterebbe di fare un processo a l’autore di una grande casa editrice, minaccia invece, grida e sputa in faccia al povero scrittore che cerca di farsi un nome nella giungla del mondo letterario. Dici tre parole su qualche membro della famiglia? Ti rimproverano o ti fanno un processo. Aveva ragione Voltaire: Prima di mettersi a fare lo scrittore, diventate ricco.
ALTRI TI RIMPROVERANO GENTILMENTE una sintassi originale e non accademica, ma restano a bocca aperta davanti al capolavoro. Sanno cioè fare la differenza fra gli errori e la libertà di stile. Questi sapienti critici, sono purtroppo rarissimi e spesso fuori dalle case editrici. Io non ho voglia di scrivere come un professore accademico. Io voglio scrivere come parlo. I dipinti di Modigliani torturavano la “Sintassi” delle scuole di pittura accademica dei secoli passati. Eppure ciò era, non solo permesso, ma anche richiesto come esempio di libera originalità creatrice. 
UN ROMANZO DEVE NECESSARIAMENTE essere scritto senza errori d’ortografia o di sintassi. Ma un saggio sulla Storia, sulla Fisica, sulla Astronomia, sulla Sociologia politica può anche essere scritto con errori d’ortografia e di sintassi. Copernico scrisse la sua teoria rivoluzionaria con giuste proposte astronomiche e matematiche. E pertanto, i suoi scritti erano zeppi di errori d’ortografia e di sintassi. Ciononostante Copernico divenne uno dei quattro pilastri (Galilei, Newton, Einstein) su cui appoggia oggi tutta l’astronomia. Un editore cretino che avesse rifiutato la sua teoria, perché presentata con errori di ortografia e di sintassi, sarebbe rimasto un cretino. Ma un editore che accettasse un romanzo pieno zeppo di errori di ortografia e di sintassi sarebbe stato un irresponsabile. Nel primo caso la Verità della teoria è più importante della Perfezione della grammatica. Nel secondo caso, solo conta la Perfezione dello stile del romanzo e non la sua verità. Un grande scienziato che presentasse una scoperta sul cancro descrivendola in un articolo pieno di errori di grammatica, resterebbe in eterno un Grande. E i suoi critici grammaticali, piccoli e dimenticati, in eterno.

Copyright ©2016 GIOVANNI GALLEGGIANTI

 

all rights reserved / tutti i diritti riservati  su tutti gli scritti e tutte le foto. ©2016

E' vietata la riproduzione anche parziale di articoli e foto presenti in questo sito senza l’autorizzazione dell’autore.

 

Copyright ©2016 GIOVANNI GALLEGGIANTI

ME SUIVRE

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube

© 2023 par Simone Morrin. Créé avec Wix.com

ISRAELE BNF COUVERTURE